Una Messa per l'Europa

La celebrazione si terrà, martedì 18 giugno, nella Cattedrale di Notre Dame di Strasburgo, in onore dei Patroni Santi Cirillo e Metodio

San Gallo, (Zenit.orgCCEE) | 343 hits

Una "Messa per l'Europa" sarà celebrata, martedì 18 giugno 2013, alle ore 18:30, nella Cattedrale di Notre Dame di Strasburgo. Questa celebrazione è in onore dei Santi Cirillo e Metodio, patroni d'Europa, in occasione del 1150° anniversario dell'arrivo di questi protagonisti della storia e della cultura europea nella Grande Moravia. 

La Messa sarà presieduta da Sua Eccellenza Mons. Jean-Pierre Grallet, Arcivescovo di Strasburgo, alla presenza di Sua Eminenza il Cardinale Dominik Duka, arcivescovo di Praga, e monsignor Aldo Giordano, osservatore permanente della Santa Sede. 

L'iniziativa è organizzata congiuntamente dalla Rappresentanza permanente della Repubblica Ceca e della Repubblica Slovacca, dalla Missione permanente della Santa Sede presso il Consiglio d'Europa, la diocesi di Strasburgo, e si avvale della collaborazione di diverse rappresentanze permanenti di Paesi dell’Est e del Sud-Est Europa. 

"Colpiti dalla profondità dell’opera dei santi Cirillo e Metodio, padri della cultura di molte nazioni d'Europa, vogliamo celebrare l’anniversario di una delle date più importanti della storia del nostro continente in uno spirito di fratellanza e di condivisione. L'anniversario dell'arrivo di Cirillo e Metodio nella Grande Moravia è l’anniversario delle lettere, dell'educazione e della cultura, in quanto ha segnato la nascita del primo alfabeto slavo e l’inizio dei caratteri slavi. Traduzioni di testi liturgici in antico slavo ecclesiastico hanno permesso a questi paesi di partecipare più direttamente alla creazione e allo sviluppo della civiltà europea dell’epoca" hanno dichiarato gli organizzatori. 

"Il messaggio di Cirillo e Metodio è attuale più che mai, perché si basa sull'incontro, il dialogo e la scoperta dell'altro, e contribuisce a un'Europa moderna in grado di esprimere insieme tutta la ricchezza della tradizione orientale e occidentale", hanno concluso i responsabili.