Una nuova Diocesi in Ucraina

Papa Francesco ha concesso il suo assenso all'elezione del Rev.do P. Mykhaylo Bubniy, C.SS., da parte del Sinodo della Chiesa greco-cattolica ucraina

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 248 hits

Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, Arcivescovo Maggiore di Kyiv-Halyč (Ucraina), con il consenso del Sinodo della Chiesa greco-cattolica ucraina e dopo aver consultato la Sede Apostolica, ha eretto a norma del can. 85 § 3 del CCEO l’Esarcato Arcivescovile di Krym degli Ucraini, e ha trasferito mons. Vasyl Ivasyuk dall’ufficio di Esarca Arcivescovile di Odessa-Krym alla sede eparchiale di Kolomya-Chernivtsi degli Ucraini. Lo riferisce una nota della Sala Stampa della Santa Sede.

Nella Chiesa Greco cattolica dell’Ucraina vige il sistema sinodale e le decisioni vengono prese dal Sinodo. E’ il Sinodo che propone la creazione di nuove diocesi e la nomina di Vescovi, sempre con l’approvazione dell’Arcivescovo Maggiore, della Santa Sede e del Papa.

Per questo motivo, nel bollettino vaticano, è scritto che il Santo Padre "ha preso atto del trasferimento comunicato e ha concesso il Suo assenso all’elezione canonicamente fatta dal medesimo Sinodo del Rev.do P. Mykhaylo Bubniy, C.SS.R., attualmente Superiore dei Padri Redentoristi di Ivano-Frankivsk e Parroco della parrocchia della Beata Vergine Maria del Perpetuo Soccorso nella medesima città, a primo Esarca dell’Esarcato Arcivescovile di Odessa, assegnandogli la sede titolare di Tubursico-Bure".

Monsignor Ivasyuk, nominato Vescovo dell’Eparchia di Kolomya-Chernivtsi è nato il 21 gennaio 1960 nel villaggio di Dora, vicino a Yaremtche, regione di Ivano-Frankivsk. Dopo gli studi presso la Scuola Superiore di Risorse acquatiche, ha frequentato clandestinamente il seminario e, sempre in clandestinità, è stato ordinato sacerdote il 16 agosto 1989 con l’incardinazione nell’Eparchia di Sokal, svolgendo il suo ministero sacerdotale presso i fedeli cattolici delle regioni di Ternopil e di Ivano-Frankivsk.

Dopo il periodo comunista, è stato parroco a Pidhaiti, Decano di Berezhany e Protosincello dell’Eparchia di Ternopil-Zboriv. Nel giugno 2003 ha conseguito la Licenza in Teologia Fondamentale presso la Pontificia Università Gregoriana. Rientrato in Ucraina ha ricoperto l’incarico di Protosincello dell’Eparchia di Sokal. Il 28 luglio 2003 è stato eletto Esarca Arcivescovile di Odessa-Krym e consacrato il 28 settembre 2003. Il 22 maggio 2013, a seguito della morte prematura di S.E. Mons. Mykola Simkajlo, Vescovo dell’Eparchia di Kolomyia-Chernivtsi, è stato nominato Amministratore della medesima Eparchia.

Il Reverendo Padre Mykhaylo Bubniy, C.SS.R., eletto primo Esarca Arcivescovile di Odessa è nato il 16 settembre 1970 a Khlivchany, nella regione di Lviv. Dopo la scuola media, ha ricevuto la formazione di ferroviere presso l’Istituto Tecnico Professionale dei Ferrovieri a Lviv. Dopo una breve esperienza lavorativa, dal 1998 al 1990 è stato arruolato nel servizio militare obbligatorio. In seguito, ha iniziato la formazione religiosa presso la Congregazione del Santissimo Redentore (Provincia di Lviv). Al contempo, ha ricevuto la preparazione sacerdotale presso le istituzioni formative dei Padri Redentoristi della Provincia di Varsavia (Polonia), compiendo gli studi di Filosofia a Cracovia e quelli di Teologia a Tuchow. Nel 1998 ha conseguito il titolo di magistero in Teologia.

Il 7 aprile 1996 ha emesso i voti perpetui presso la Congregazione del Santissimo Redentore, e il 19 agosto 1997 è stato ordinato sacerdote. Dal 1997 al 2001 è stato impegnato nelle attività formative dei Padri Redentoristi a Ternopil e a Tuchow. Dal 2001 al 2007 ha svolto il proprio ministero religioso e sacerdotale a Novoiavorivsk, a Kokhavino e a Lviv. Negli anni 2007-2010 ha perfezionato gli studi presso il Pontificio Istituto Orientale a Roma, ottenendo la Licenza in Diritto Canonico. Attualmente, era Superiore della Comunità dei Padri Redentoristi a Ivano-Frankivsk, e al contempo Parroco della Parrocchia della B.V.M. del Perpetuo Soccorso nella medesima città.