Una nuova Madonnina nella Chiesa dei Santi Marcellino e Pietro

Domenica, il cardinale Vallini benedirà un'edicola sacra in via Labicana, a un anno dagli scontri in cui fu distrutta una statua mariana

| 845 hits

ROMA, venerdì, 12 ottobre 2012 (ZENIT.org) - Domenica 14 ottobre alle 16.45, il cardinale Agostino Vallini, vicario di Sua Santità per la Diocesi di Roma, presiederà la cerimonia di inaugurazione del bassorilievo dedicato alla Vergine, in via Labicana 1, a un anno dagli scontri in cui fu distrutta una statua mariana.

Tra i partecipanti: il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il primo cittadino di Carrara, Angelo Zubbani, il vescovo ausiliare del settore Centro, monsignor Matteo Zuppi, il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, e il questore Fulvio Della Rocca.

L’opera è stata donata alla parrocchia dei Santi Marcellino e Pietro e a Roma Capitale dalla città di Carrara e dagli storici “Laboratori artistici Nicoli”.

Si tratta di un bassorilievo in marmo di 50 per 70 centimetri, raffigurante la Beata Vergine Maria Immacolata, che poggia i piedi sul mondo e schiaccia la testa al serpente, con alle spalle le Alpi Apuane.

La «preziosa e significativa opera», come la definisce il parroco dei Santi Marcellino e Pietro, don Giuseppe Ciucci, «è stata donata alla parrocchia del Laterano e a Roma Capitale, dalla città di Carrara e dagli storici “Laboratori artistici Nicoli”, in risposta ai tragici fatti del 15 ottobre 2011, durante i quali fu forzata una porta dei locali parrocchiali in cui era custodita una statua di gesso raffigurante la Vergine Immacolata che, trascinata in strada, fu poi distrutta e calpestata sull’asfalto di via Labicana».

Al termine della cerimonia, alle 17.30, il cardinale Vallini presiederà la concelebrazione eucaristica.