Una panoramica sui Concili ecumenici nella storia

Mercoledì 9 aprile, presso l'Istituto Patristico "Augustinianum", sarà presentato il volume "Storia dei Concili ecumenici - Attori, canoni, eredità" di Onorato Bucci e Pierantonio Piatti

Roma, (Zenit.org) Redazione | 274 hits

A cinquant’anni dal Concilio Vaticano II, la panoramica sui Concili ecumenici tracciata dal volume Storia dei Concili ecumenici - Attori, canoni, eredità (Città Nuova, 2014) a cura di Onorato Bucci e Pierantonio Piatti offre un punto di vista privilegiato e originale per approfondire le grandi tematiche che hanno costituito e costituiscono la linfa vitale della Chiesa.

Il volume sarà presentato mercoledì 9 aprile, a Roma, presso l’Istituto Patristico “Augustinianum” - Aula Minor (Via Paolo VI, 25). Tra i relatori presenti, il professor Franco Cardini (Istituto Italiano di Studi Umanistici - Firenze) e Giuseppe Caruso (Istituto Patristico “Augustinianum”).

Presiede l’incontro il cardinal Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi. Porgono un saluto Robert J. Dodaro, presidente dell’Istituto Patristico “Augustinianum”, Bernard Ardura, presidente del Pontificio Comitato di Scienze Storiche, Gaetano Lettieri, Università di Roma “La Sapienza”, presidente della Consulta Universitaria per la Storia del Cristianesimo e delle Chiese.

Presenti inoltre i curatori e gli autori del libro. Onorato Bucci è docente presso l’Università degli Studi del Molise di Diritto Romano e Diritti dell’Antico Oriente Mediterraneo, nonché membro del Pontificio Comitato di Scienze Storiche. Consultore dal 1975 della Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico Orientale, è Consultore della Congregazione per le Chiese Orientali e del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi. È membro della Société Internationale d’Histoire des droits de l’Antiquité.

Pierantonio Piatti è officiale del Pontificio Comitato di Scienze Storiche dal 2005 e, dal 2007, è Vice Direttore scientifico dell’Archivio Storico Diocesano dell’Arcidiocesi di Lucca. Segretario generale del Comitato scientifico del Centro Studi e Ricerche Studium Faesulanum con sede a Vienna e dal 2011 Socio Corrispondente dell’Accademia Fulginia di Lettere, Scienze ed Arti.