"UnoDiNoi: una grande battaglia di civiltà"

Sostegno di monsignor Crociata (CEI) all'iniziativa pro-life europea

Roma, (Zenit.org) | 322 hits

«Riteniamo che UnoDiNoi sia un’occasione importante. Lo abbiamo detto, lo abbiamo ribadito e ci siamo impegnati in prima persona. Non è un impegno confessionale, anche se la coscienza della Chiesa su questo tema ci porta a coinvolgerci in maniera più appassionata. Ma sono convinto e abbiamo dei segnali che l’interesse non è solo all’interno della Chiesa». Lo ha detto monsignor Mariano Crociata, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), durante la conferenza stampa a margine dei lavori dell’Assemblea generale della CEI.

«Vorrei davvero che raggiungesse il maggior numero possibile di persone perché è un battaglia di civiltà che riguarda la dignità della persona nella sua origine - ha detto Crociata -. E dunque è una tutela, una promozione, una difesa della dignità di tutti e quindi anche dell’intera società. Per questo sono fiducioso sul risultato positivo di questa iniziativa».

«Certo, le difficoltà non mancano – ha continuato il presule -. Nella nostra società le questioni più delicate hanno bisogno di essere risvegliate. Le battaglie culturali vengono ostacolate da un clima che appesantisce, non solo dal punto di vista delle difficoltà materiali ed economiche, ma anche delle resistenze culturali. Ma non dobbiamo farci scoraggiare o ingannare da queste difficoltà: è possibile reagire perché nel cuore di tutti c’è una attesa verso le grandi cause che possono essere riportate all’attenzione attraverso un risveglio delle coscienze».

Si legge in una nota del Comitato Organizzativo di Uno di Noi: «Siamo profondamente grati a mons. Crociata per le sue parole che sono di sostegno e di conforto ai tanti che lavorano per il successo di UnoDiNoi».

***

Per informazioni: www.firmaunodinoi.it