"Venne un uomo mandato da Dio. Il suo nome era Giovanni"

A Roma l'oratorio musicale su San Giovanni XXIII, composto e diretto da mons. Frisina nella Basilica Lateranense, con i giovani coristi e l'orchestra G. Donizetti da Bergamo

Roma, (Zenit.org) | 228 hits

A tre settimane dalla canonizzazione di papa Giovanni XXIII, sabato 17 maggio, alle 20.30 la Basilica Lateranense ospiterà un oratorio musicalededicato al santo Pontefice bergamasco, alla presenza del vescovo mons. Francesco Beschi. 

L’opera, dal titolo “Venne un uomo mandato da Dio. Il suo nome era Giovanni”, è la stessa
eseguita in prima mondiale il 22 febbraio scorso nell’auditorium del Seminario Vescovile di
Bergamo. Dopo il successo ottenuto, l’oratorio musicale composto e diretto dal Maestro monsignor Marco Frisina verrà quindi replicato nella Basilica di San Giovanni in Laterano dal Coro della Diocesi di Roma insieme ai giovani coristi e orchestrali del Conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo,  grazie al sostegno e alla collaborazione della Fondazione MIA, della Fondazione Credito  Bergamasco e dell’Immobiliare Percassi.

L’iniziativa è della Diocesi di Bergamo e della Fondazione Papa Giovanni. Sui rispettivi siti internet  (www.diocesibg.it e www.fondazionepapagiovannixxiii.it) è possibile visionare le fasi salienti della preparazione e dell’esecuzione dell’opera attraverso uno speciale “real time”.

L’oratorio utilizza citazioni bibliche e liturgiche particolarmente amate da Roncalli e da lui citate e
pregate spesso in lingua latina. Ad esse si aggiungono stralci significativi del "Giornale dell’anima" e di altri scritti roncalliani. Il testo, a cura della Fondazione Papa Giovanni XXIII, è stato musicato appositamente da mons. Frisina.