Vescovi australiani in visita “ad Limina Apostolorum”

| 191 hits

CITTA’ DEL VATICANO, 15 marzo 2004 (ZENIT.org).- Cominciano oggi le udienze ai presuli della Conferenza Episcopale dell’Australia, giunti in Vaticano per la loro quinquennale visita "ad Limina Apostolorum", in corso dal 14 fino al 28 marzo.



Quest’oggi, secondo quanto reso noto dalla Sala Stampa della Santa Sede, Giovanni Paolo II ha ricevuto in udienza, Monsignor Francis Patrick Carroll, Arcivescovo di Canberra e presidente della Conferenza dei vescovi australiani, insieme a Monsignor Adrian Leo Doyle, Arcivescovo di Hobart.

L’Arcivescovo Carroll, accompagnato dal vescovo ausiliare di Melbourne, monsignor Mark Coleridge, ha già fatto la sua prima apparizione televisiva durante il programma Cristianità, trasmesso domenica scorsa dalla RAI, nel quale sono state toccate questioni importanti riguardanti la Chiesa cattolica australiana come i rapporti inter-religiosi, la dignità dell’uomo e della famiglia e l’evangelizzazione del paese.

Alla quinquennale visita alle tombe dei Santi Pietro e Paolo, prendono parte 36 dei 44 vescovi australiani, che domani, 16 marzo, alle ore 8 concelebreranno nelle Grotte Vaticane una liturgia Eucaristica inaugurale.

Altre celebrazioni Eucaristiche si terranno anche in altre Basiliche di Roma: Santa Maria Maggiore (18 marzo, ore 16:00), San Paolo fuori le Mura (23 marzo, ore 17:00) e San Giovanni in Laterano (24 marzo, ore 17:00).

Nel corso della visita i presuli saranno ricevuti in udienza dal Santo Padre e incontreranno responsabili di dicasteri e uffici della Curia Romana; a completare l’agenda degli appuntamenti, un pellegrinaggio ad Assisi e una giornata di riflessione a Castel Gandolfo.