Vittoria dei Movimenti per la Vita europei

La Commissione Ue ha autorizzato la raccolta firme per il riconoscimento della dignità umana fin dal concepimento

| 1577 hits

ROMA, sabato, 12 maggio 2012 (ZENIT.org).- Ieri, venerdì 11 maggio, la Commissione europea ha registrato - cioè sostanzialmente autorizzato - la proposta di iniziativa “Uno di noi” promossa dai pro life di 20 Paesi, che chiede al diritto comunitario di proteggere il riconoscimento della dignità umana fin dal concepimento.

L’Iniziativa europea è una forma di democrazia diretta introdotta dal Trattato di Lisbona che implica la raccolta di almeno un milione di firme in almeno 7 diversi Paesi.

“Ma il nostro obbiettivo è di andare ben oltre quel minimo” ha commentato Carlo Casini, presidente del Movimento per la vita che ha promosso l’iniziativa.

“Siamo intanto molto soddisfatti che la Commissione abbia registrato la proposta, - ha aggiunto il presidente del MpV - cosa niente affatto scontata. Da oggi abbiamo un anno per raccogliere le adesioni ma soprattutto per far crescere in Italia e negli altri 26 Paesi dell’Unione quella cultura della vita la cui base è il riconoscimento del principio di eguaglianza per il quale l’uomo è sempre uomo”.

“Uno di noi” è il titolo che, raccogliendo le indicazioni de Comitato italiano di bioetica, esprime al meglio questo concetto”

La registrazione ufficiale dell’iniziativa dà una straordinaria rilevanza al LifeDay che si svolgerà domenica 20 maggio nell’aula Paolo VI che ne costituirà l’avvio formale.

Infatti una sola è la ragione che fa giudicare ingiusta la legge 194; uno solo è il filo logico che ha collegato per 25 anni, a partire dal 1987, lo strumento educativo del Concorso europeo che ha chiamato oltre un milione di giovani a riflettere sul rapporto tra diritto alla vita e unità europea; una sola è la radice fondamentale dell’unità europea: la dignità umana sempre uguale e sempre ugualmente grande, dal concepimento alla morte naturale.

Nell’aula Paolo VI saranno presenti i vincitori dei 25 anni passati del concorso scolastico e saranno proclamati i vincitori dell’edizione appena conclusa dal titolo “l’Europa di domani è nelle vostre mani”

A testimoniare la convergenza unitaria dell’associazionismo cattolico sul progetto, saranno presentita gli altri: Francesco Belletti, presidente del Forum associazioni familiari; Luigi Borgiani, segretario generale dell’ Azione cattolica; Carlo Costalli, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori (Mcl); Eli Folonari, Movimento dei Focolari; Salvatore Martinez, presidente Rinnovamento nello Spirito (RnS); Andreoli Olivero, presidente Acli; Franco Pasquali, presidente Reti in Opera; Luca Pezzi, Segretario generale Centro Internazionale di Comunione e Liberazione (Cl); Paolo Ramonda, presidente Associazione Papa Giovanni XXIII; Lucio Romano, presidente di Scienza &Vita; Giovanni Stirati, del Cammino neocatecumenale, Padre Stefano Maria Manelli, fondatore dei Francescani dell’Immacolata.

“E’ di gran conforto vedere questa grande unità che testimonia una condivisione che il primo dei diritti umani è il diritto alla vita”, ha sottolineato Casini.

“In un momento in cui il progetto di unità europea barcolla sotto i colpi della crisi economica – ha concluso- , l’iniziativa del Movimento per la vita richiama il valore della vita umana come energia capace di superare la crisi e di costruire un vero e proprio popolo europeo”.

*

Per partecipare al LifeDay: www.lifeday.mpv.org