"Voci Fraterne": per la prima volta un direttore editoriale siculo

A dirigere la rivista ufficiale della Federazione Italiana Exallievi don Bosco sarà il giornalista Valerio Domenico Martorana

Roma, (Zenit.org) | 370 hits

Dopo 94 anni dalla sua fondazione, per la prima volta “Voci Fraterne”, rivista ufficiale della Federazione Italiana Exallievi don Bosco, ha un direttore editoriale siciliano, exallievo di don Bosco dell’Unione di San Cataldo, il dott. Valerio Domenico Martorana, giornalista, 37 anni, di Mazzarino (Cl).

Lo ha ufficializzato il nuovo Presidente nazionale degli exallievi, Giancarlo Colombo, nel corso del consiglio nazionale che si è svolto a Sassone (Ciampino) da venerdì 17 a domenica 19 maggio. Martorana firmerà il primo editoriale sul prossimo numero di Giugno e da ottobre assumerà anche l’incarico di Direttore Responsabile della stessa rivista.

Il dott. Valerio Martorana subentra all’avv. Michele Panajotti, che ha diretto la rivista dal 23 ottobre 2000. Martorana è sposato con Loredana,  padre di Vittoria, 4 anni e Alessandro, 1 anno;  ha ricoperto, nella Federazione ispettoriale sicula, l’incarico di vicepresidente giovane, vicepresidente vicario ed  attualmente è addetto stampa della stessa Federazione. Inoltre è componente dell’equipe di Comunicazione sociale e componente della commissione Expo 2015 dell’Ispettoria Salesiana Sicula.

“Oltre che strumento di formazione religiosa, culturale e socio-politica, la rivista è mezzo di informazione delle attività svolte – recita l’art. 15 dello Statuto degli exallievi - ai vari livelli associativi e strumento indispensabile di divulgazione delle disposizioni e delle iniziative assunte nell'ambito della Federazione Nazionale”.

“Ringrazio la presidenza nazionale per la fiducia riposta nella mia persona. Cercherò, insieme alla redazione, di far arrivare ai 10000 tesserati ed ai tanti sostenitori della nostra Federazione il messaggio che una società diversa è possibile. Gli exallievi – ha affermato il Direttore Martorana- devono essere testimoni credibili e attendibili nella chiesa di oggi e devono far in modo “che la gente, domandando chi siete, possa sentirsi rispondere stupefatta: è un figlio di don Bosco”.

La Rivista viene stampata in 18.000 copie con periodicità trimestrale. Un nuovo stile editoriale la neodirezione lo ha già determinato con l’uscita, a settembre 2013, di un inserto sugli exallievi d’Italia nel Bollettino Salesiano, edizione italiana, che raggiungerà ben 400 mila persone.