"Voi, malati, affidate la vostra vita a Maria che sta sotto la Croce di Cristo"

L'Arcivescovo Waclaw Depo, metropolita di Częstochowa, presiede la Messa nella Cattedrale della Sacra Famiglia per la Giornata mondiale del malato

Czestochowa, (Zenit.org) Don Mariusz Frukacz | 251 hits

“Attraverso gli occhi e il cuore di Maria vogliamo guardare ad ogni malato e sofferente e per tutti coloro che portano loro un aiuto”. Così l'arcivescovo Waclaw Depo, metropolita di Częstochowa, nella sua omelia durante la Messa di oggi nella Cattedrale della Sacra Famiglia, in occasione della Giornata Mondiale del Malato.

Il presule ha sottolineato che "nei malati e sofferenti la Chiesa vede la presenza di Cristo sofferente". E "nel nostro modo di fare carità, nel rispetto verso i sofferenti, nella dolcezza e nella tenerezza, la guida spirituale è Maria", ha soggiunto, ricordando le parole di Papa Francesco: “Impariamo a guardare ogni malato con lo sguardo materno di Maria".

"Nelle difficoltà quotidiane non siamo soli. Siamo una comunità del Popolo di Dio in cammino”, ha proseguito l'arcivescovo, e ha confermato quindi il suo impegno personale e di tutta la Chiesa polacca a favore dei malati e dei sofferenti, che - ha detto - “sono una parte speciale della Chiesa”.

Dopo aver sottolineato che "nel tempo di oggi, nella nostra società, dobbiamo credere fermamente nell'amore misericordioso”, il presule ha affidato tutti i sofferenti alla Vergine "che sta ai piedi della croce di Cristo”. Ha quindi dato la benedizione con il Santissimo Sacramento ad ogni malato presente nella Cattedrale.